Carrello 0
il-maestro-tkd-bari-slider
luigi-clemente
1462945_264107270403532_1451471029_n
533823_372814049416374_937980329_n
IMG_5502

M. Luigi Clemente 6° dan

Luogo e Data di nascita: Modugno (Ba) – 24/06/1975
Recapito telefonico: 3385886688
E-mail: luigi.clementetkd@libero.it

Scuola: Diploma perito tecnico industriale spec. Telecomunicazioni
Lingue: Buona conoscenza del Francese

Inizio a praticare taekwondo nel 1992, presso la palestra Kankudai di Bari, primo insegnante Maestro Gino Lazzaro, colui che mi ha fatto innamorare di questa bellissima disciplina, da lui ho imparato ad essere aggressivo e grintoso in gara, dopo con l’arrivo del Maestro Giuseppe Dellino ho imparato la tecnica e la tattica applicata in gara, super visore il Maestro Aldo Codazzo, che mi ha insegnato la furbizia e l’astuzia e la voglia di migliorarsi sempre, ringrazio i miei Maestri poiche’ senza di loro non sarei diventato un buon atleta ed un ottimo Maestro; Tesserato fino al 1999 presso la societa’ Olimpico Lecce, 2000/2001 tesserato presso la Movingup di Molfetta.

  • Esibizione all’interno della manifestazione fieristica Expolevante negli anni 2000-2001-2002-2005;
  • Esibizione nella scuola elementare XIII Circolo Didattico Cep 1 in collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II maggio 2004;
  • Esibizione all’interno del “Gran galà di fitness e sport da combattimento” a Corato (Bari) luglio 2004;
  • Esibizione presso c/o l’Istituto Suore Adoratrici di Sannicandro (BA);
  • Esibizione c/o nella scuola elementare privata Rousseau di Bari;
  • Esibizione presso il centro commerciale Decathlon di Bari;
  • Esibizione presso il centro commerciale Carrefour di Bari;
  • Esibizione in televisione c/o l’emittente nazionale ed europea “MTV” nella trasmissione “School in Action” con vg Francesco Mandelli;
  • Esibizione in televisione c/o l’emittente televisiva Antenna Sud nella trasmissione “30 e lode”;
  • Esibizione ed intervista c/o l’emittente televisiva TG NORBA 24;
  • Corso regionale propedeutico per l’acquisizione del grado da Maestro;
  • Corso ed esame per l’acquisizione del grado di Maestro riconosciuto dal C.O.N.I.(1° grado allenatore) svoltosi a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – novembre 1999;
  • Corso di aggiornamento per allenatori organizzato a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – novembre 2000;
  • Corso di aggiornamento per allenatori organizzato a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – novembre 2001;
  • Corso di aggiornamento per allenatori organizzato a Carovigno (BR) con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – novembre 2002;
  • Stage con i responsabili tecnici della Nazionale Italiana di Taekwondo, i coreani M° Yoon e M° Park – 2003;
  • Corso di aggiornamento per allenatori organizzato a Lecce con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – novembre 2003;
  • Corso regionale per l’acquisizione del 2° grado di Maestro (istruttore f.i.t.a.) 2004.
  • Corso ed esame per l’acquisizione del 2° grado da Maestro (istruttore) organizzato a lecce con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – ottobre 2004;
  • Corso di aggiornamento per istruttori organizzato a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – giugno 2005;
  • Stage con il pluricampione olimpico di taekwondo, il statunitense Steven Lopez tenutosi a Bari – dicembre 2005;
  • Corso di aggiornamento per istruttori organizzato a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – settembre 2006;
  • Corso di aggiornamento per istruttori organizzato a Roma nel Villaggio Olimpico “Giulio Nesti” con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – stage con il pluricampione europeo e mondiale medagliato olimpico Pascal Gentil novembre 2007;
  • Diploma da Istruttore Nazionale CSEN aprile 2008;
  • Corso ed esame per l’acquisizione del grado di Maestro riconosciuto dal C.O.N.I. (3° grado Maestro) svoltosi a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – ottobre 2008;
  • Corso di aggiornamento per istruttori organizzato a Formia nel Villaggio Olimpico con la Commissione Nazionale della Federazione Italiana Taekwondo – settembre 2009/2010/2011/2012/2013/14/15;
  • Qualifica Tecnico Internazionale ETU ottobre 2014;
  • come Maestro campione regionale cinture colorate negli anni 2005-2006-2007-2014;
  • come Maestro campione d’ Italia di forme 2007;
  • come Maestro 4° classificato al campionato italiano poomse 2009 categoria master;
  • come Maestro 3° classificato al campionato italiano poomse 2010 categoria master;
  • come Maestro 4° classificato al campionato italiano combattimento cinture rosse 2010 categoria junior;
  • come Maestro campione interregionale del Lazio di combattimento cinture colorate 2006;
  • come Maestro vari podi regionali ed interregionali sia nelle competizioni di forme sia di combattimento;
  • Insegnante di taekwondo e music taekwondo presso la palestra “Judo Club F. Quarto” a Bari (sede degli allenamenti dell’associazione Koryo Taekwondo Bari) a partire da settembre 2000 fino a settembre 2003; i corsi erano rivolti a bambini ed adulti per complessive 9 ore settimanali;
  • Insegnante da settembre 2003 a luglio 2010 di taekwondo, aeroboxe/fitboxe, gag, aerobica/step, ginnastica, preparazione fisica presso la palestra Gym85 sita in Bari, corsi rivolti a bambini, adulti ed anziani, per complessive 20 ore settimanali;
  • Gestore da settembre 2003 a luglio 2010 della palestra Gym85 sita in Bari;
  • Socio fondatore dell’ a.s. Koryo Taekwondo Bari;
  • Socio fondatore della Bek Doo San Taekwondo Bari;
  • Consigliere permanente della Bek Doo San Taekwondo Bari;
  • Organizzatore della competizione “Trofeo Aiazzone” a Bari anno 2003;
  • Organizzatore della competizione “Bari Taekwondo Festival” a Bari anno 2005.
  • Organizzatore della competizione “Amicizia” negli anni 2011, 2012, 2013,2015;
  • Organizzatore degli esami regionali federali cinture nere sessione giugno 2013
  • Organizzatore degli esami federali cinture nere negli anni 2013/2014
  • Organizzatore del campionato interregionale cadetti/junior puglia 2014.
  • Corso di M.T.M. (Music Taekwondo Movement) svolto a Lecce anno 2003;
  • Corso ed esame per l’acquisizione della qualifica d’istruttore “Life Pump” svolto a Turi (Bari) con commissione FIA/ENDAS;
  • Corso ed esame per l’acquisizione della qualifica d’istruttore “Life Combat” svolto a Turi (bari) con commissione alto impatto / CSEN – marzo 2006;
  • Corso di ginnastica Pilates Band (organizzato da Vitasnella) con presenter internazionale Sayonara Motta – marzo 2006;
  • Corso (master) di analisi posturale e cervicalgia con commissione nazionale FBI (Fitness Best Innovations) – marzo 2009;
  • Corso di “Kardio Kombat” con commissione F.I.F. Federazione Italiana Fitness – agosto 2009 Ravenna.

MEDAGLIA D’ORO AL TROFEO DI COMBATTIMENTO AMICHEVOLE BARI/MOLFETTA – 1996 (CINTURE BLU/ROSSE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL TROFEO NAZIONALE DI COMBATTIMENTO “CITTA’ DI LECCE” – 1998 (CINTURE BLU/ROSSE);

ESAME PER L’ACQUISIZIONE DELLA CINTURA NERA 1° DAN SVOLTOSI A MARTINA FRANCA CON COMMISSIONE REGIONALE – 1998;

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI NARDO’ – 1999 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO REGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI MOLFETTA – 2000 (CINTURE NERE);

ESAME PER L’ACQUISIZIONE DELLA CINTURA NERA 2° DAN SVOLTOSI A SQUINZANO (LE) CON COMMISSIONE REGIONALE – 2001;

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. VITO DEI NORMANNI – 2002 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO REGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI TREPUZZI – 2002(CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE “BARI KOMBACT) – 2002 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI TREPUZZI – 2003 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. VITO DEI NORMANNI – 2003 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL TROFEO REGIONALE DI POOMSE SINCRONIZZATE A 2 SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI BARI (TROFEO AIAZZONE) – 2003 (CINTURE NERE);

ESAME PER L’ACQUISIZIONE DELLA CINTURA NERA 3° DAN SVOLTOSI A TREPUZZI (LE) CON COMMISSIONE REGIONALE – 2003;

MEDAGLIA DI BRONZO AL TROFEO REGIONALE DI POOMSE SINCRONIZZATE A 3 SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI BARI ( TROFEO AIAZZONE) – 2003 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. VITO DEI NORMANNI – 2004 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO REGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI FOGGIA – 2004 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ BRINDISI – 2005 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE “BARI TAEKWONDO FESTIVAL” DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI BARI SPECIALITA’ COPPIA 2006 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE “BARI TAEKWONDO FESTIVAL” DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI BARI SPECIALITA’ TRIO 2006 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO PROVINCIALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI ALBEROBELLO – 2006 (CINTURE NERE);

ESAME PER L’ACQUISIZIONE DELLA CINTURA NERA 4° DAN SVOLTOSI A NAPOLI CON COMMISSIONE MONDIALE KUKKIWON E       NAZIONALE – 2006;

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI CERIGNOLA (FG) – 2006 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SYNCRO SELEZIONE ”M. CAVALLI” SPECIALITA’ COPPIA SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. PIETRO VERNOTICO (BR) – 2007 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SYNCRO SELEZIONE ”M. CAVALLI” SPECIALITA’ TRIO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. PIETRO VERNOTICO (BR) – 2007 (CINTURE NERE);

6° CLASSIFICATO AL CAMPIONATO ITALIANO POOMSE NELLA CATEGORIA PYONGWONG;

CONVOCAZIONE NELLA SQUADRA REGIONALE PUGLIESE PER RAPPRESENTARLA NELLA COPPIA SYNCRO;

6° CLASSIFICATO NELLA CATEGORIA SYNCRO COPPIE NEL CAMPIONATO CAVALLI RISERVATO ALLE SQUADRE REGIONALI.

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LECCE – 2007 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI COMBATTIMENTO “EMILIA ROMAGNA” SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI RIMINI – 2007 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE CAMPANIA DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI NAPOLI – 2008 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ BRINDISI – 2008 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO ITALIANO DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI FONDI(LT) – 2008 (CINTURE NERE-CATEGORIA PYONGWONG);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LECCE – 2008 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SYNCRO SELEZIONE ”M. CAVALLI” SPECIALITA’ COPPIA SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LECCE 2008(CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SYNCRO SELEZIONE ”M. CAVALLI” SPECIALITA’ TRIO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI S. PIETRO VERNOTICO (BR) – 2008 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO REGIONALE DI POOMSE SYNCRO SELEZIONE ”M. CAVALLI” SPECIALITA’ INDIVIDUALE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LECCE 2008(CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI MONOPOLI – 2009 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI COMBATTIMENTO “LOMBARDIA” SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI BRESCIA – 2009 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI COMBATTIMENTO “VENETO”SVOLTOSI NELLA CITTA’ VALEGGIO SUL MINCIO(VR) – 2009 (CINTURE NERE);

ESAME PER L’ACQUISIZIONE DELLA CINTURA NERA 5° DAN SVOLTOSI A FORMIA(LT) CON COMMISSIONE NAZIONALE – 2010;

MEDAGLIA D’ORO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LECCE – 2010 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO ITALIANO DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI ROMA – 2010 (CINTURE NERE-CATEGORIA SIP JIN).

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI FOGGIA – 2011 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO EUROPEO MASTER DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LIGNANO SABBIADORO  – 2011 (EUROPEAN MASTER GAMES;

5° CLASSIFICATO AL CAMPIONATO EUROPEO MASTER DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI LIGNANO SABBIADORO  – 2011 (EUROPEAN MASTER GAMES;

5° CLASSIFICATO AL CAMPIONATO ITALIANO DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI FONDI;

5° CLASSIFICATO AL CAMPIONATO ITALIANO DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI CASERTA;

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO MONDIALE MASTER DI COMBATTIMENTO SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI TORINO  – 2013 (WORLD MASTER GAMES);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI FOGGIA – 2013 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE DI POOMSE SVOLTOSI NELLA CITTA’ DI MARTINA FRANCA – 2015 (CINTURE NERE);

MEDAGLIA D’ARGENTO SYNCRO TRIO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE PUGLIA DI POOMSE – 2015

MEDAGLIA D’ORO INDIVIDUALE AL CAMPIONATO INTERREGIONALE PUGLIA DI POOMSE – 2017

MEDAGLIA D’ORO SYNCRO COPPIA AL CAMPIONATO INTERREGIONALE PUGLIA DI POOMSE – 2017

MEDAGLIA D’ORO SYNCRO QUINTETTO AL CAMPIONATO INTERREGIONALE PUGLIA DI POOMSE – 2017

5° CLASSIFICATO AL CAMPIONATO ITALIANO POOMSE MASTER – FONDI 2017

MEDAGLIA DI BRONZO AL CAMPIONATO ITALIANO POOMSE MASTER – MARTINA FRANCA 2017

Filosofia marziale

M_GIGI
  • Quando ti temono, quando parlano male, quando creano situazioni intorno a te per ostacolarti non fanno altro che aumentare la tua autostima e ti rendono ancora più grande . la mia forza è il mio spirito;
  • Il maestro t’insegna semplicemente a essere un maestro di te stesso;
  • Bevi dal maestro fino all’ultima goccia, assorbi il suo essere, assorbi la sua presenza;
  • Il sacrificio ti porta al risultato, ma lo stesso è un’analisi che si fa dopo quando tutto finisce, durante gli allenamenti e le rinunce di ogni giorno tutto deve scorrere non come un peso ma come un gran piacere, uno stile di vita scelto che segue un ritmo naturale;
  • Se sei saggio significa che non ripeti ciò che hanno detto gli altri, ma esprimi te stesso, significa che non sei una fotocopia, ma hai un volto originale;
  • Quando siamo in viaggio nella natura incontaminata, davanti al nulla, siamo costretti a meditare su noi stessi, partire è un po’ come prendere le distanze dalla condizione della vita civile, da un senso comune. Sgretoliamo le discutibili convenzioni di una società che funziona, stordita dall’alienazione, dai regolamenti e dal consumo. E con la distanza cresce il coraggio di autodeterminarsi;
  • colui che e’ sereno di fronte all’amico, come al nemico, nel ricevere venerazione ed oltraggio, nel sentire il caldo e il freddo, il piacere ed il dolore; colui che ha abbandonato ogni attaccamento e considera la lode e il biasimo allo stesso modo, che e’ silenzioso e si accontenta di poco, non e’ legato alla vita domestica, e’ di indole calma e devota; questa persona mi e’ cara;
  • L’umiltà e la mitezza dotano l’uomo di un ricettacolo dalla capienza infinita in grado di contenere la verità;
  • L’invidia non mi appartiene, il successo non m’interessa, il confronto lo faccio sul dojo, le parole sono essenziali, la mia parola schietta ed essenziale, le bugie le lascio ad altri, viva la passione, sono libero e felice durante il combattimento;
  • Lo spirito della scoperta nasce dall’assenza, che ci rende creativi, è questo che ha fatto andare avanti l’uomo, perché nelle situazioni di pericolo superiamo noi stessi;
  • Un’arrampicata riuscita all’inizio è paura, mentre si sale si trasforma in fatica e quando si scende dalla vetta diventa felicità. Il profondo respiro una volta raggiunta la vetta non ha tanto a che fare con il successo quanto con la meraviglia per essere riusciti a fugare i dubbi, a vincere le debolezze, e superare quel che sembra inaccessibile. Non è un modo per esprimere il nostro rifiuto alla condizione di essere limitati, no, piuttosto il contrario, piuttosto ci riconciliano con la nostra limitatezza. E’ questo che alimenta la nostra gioia di vivere e stimola la nostra sete di azione che, esplicandosi, esplora tutta la gamma dei sentimenti, siano essi di natura elevata o bassa e quest’è anche quel che ci fa venire voglia di intraprendere l’avventura successiva. La motivazione cresce dentro di noi grazie a questo tipo di entusiasmo; una passione e una felicità che scaturiscono dalla sofferenza;
  • Metti a repentaglio tutto ciò che hai. Diventa un giocatore d’azzardo! Rischia tutto, perché il momento successivo non e ‘ mai certo, quindi perché preoccuparsi?vivi pericolosamente, vivi gioiosamente, vivi senza paura, vivi senza sensi di colpa, vivi senza temere l’inferno, e senza bramare il paradiso. vivi e basta;
  • Le sconfitte hanno due obiettivi spegnere l’entusiasmo, le nostre ambizioni, la nostra luce oppure renderci più forti e audaci, più sensibili, più percettivi, e ci fanno conoscere sempre di più noi stessi, per ripartire per altri traguardi;
  • La meditazione esige la più alta forma di disciplina, non conformismo, non imitazione, non obbedienza ma una disciplina che passa attraverso la costante consapevolezza delle cose fuori di te. Così la meditazione non è un’attività dell’isolamento, ma l’azione della vita quotidiana, che esige cooperazione sensibilità e intelligenza. Una vita retta non è l’obbedienza alla morale sociale, ma la libertà dall’invidia, dalla cupidigia, e dalla ricerca del potere. La libertà da questi mali non passa attraverso la volontà, ma attraverso la consapevolezza che di essi si acquista mediante l’autoconoscenza;
  • Ogni essere umano s’isola in un piccolo stagno e la se ne muore, non entra mai nella corrente piena del fiume. Non so cm quel fiume tanto disprezzato a monte, a valle era limpido verdazzurro e profondo….;
  • La meditazione è un movimento nella calma, il silenzio della mente è la via dell’azione, l’azione nata dal pensiero è l’inazione, che genera il disordine. Una mente calma è possibile solo quando il cervello stesso è quieto, grazie a questo silenzio l’azione che non genera disordine è possibile solo quando l’osservatore, il centro è cessato di essere, infatti, allora il vedere è possibile solo in grazia di un silenzio in cui giudizio e valori morali abbiano cessato di esistere;
  • Se hai intenzione di meditare, non sarà meditazione, se coltivi l’umiltà essa cessa di essere. La meditazione è come la brezza che entra quando lasci la finestra aperta; ma se di proposito la tieni aperta, di proposito la inviti a venire, non apparirà mai.La meditazione non è la via del pensiero, perché il pensiero è astuto con infinite possibilità di autoinganno, e così perde la via della meditazione, come l’amore non può essere cercata.
  • Puoi fare un errore solo se hai un piano, a quel punto sai dove hai sbagliato. Io non faccio piani, non faccio progetti, vado avanti a fare ciò che accade nel momento. E ciò che accade va assolutamente bene, perché non c’e’ modo di giudicare, non c’e’ criterio, né pietra di paragone. Questa è la sua bellezza e Questa è libertà;
  • Una nuvola bianca non ha una strada propria, non resiste non lotta, si lascia trasportare dal vento. Non va da nessuna parte, non ha destinazione, non ha un fine. Non riuscirai mai a deludere una nuvola bianca, perché dovunque essa arrivi quella è la meta. Quando hai un fine sei contro il tutto e sarai certamente frustrato, perché non si può vincere contro il tutto.
  • Lo scopo di ogni allenamento è focalizzato in questo: essere mente piuttosto che avere una mente, lo spirito piuttosto che vincolando il corpo.
  • L’uomo perfetto usa la mente come uno specchio non si attacca a nulla, ma non rifiuta nulla. Accoglie ma non trattiene…

Decalogo

Senza titolo1
  1. Dojo significa ricerca della via… luogo di saggezza ;
  2. L’atmosfera del dojo deve essere calma e serena ed il silenzio deve essere completo salvo i rumori della pratica;
  3. L’accesso al dojo e’ riservato a chi vuole praticare, rivestito con il dobok, i curiosi, i genitori dei praticanti e coloro che vogliono ritrovare gli amici sono pregati di attendere fuori badando ad non essere di disturbo, chi e’ sinceramente interessato ad assistere alla pratica potrà chiedere permesso e mantenersi rispettoso;
  4. Nel dojo siate “consapevoli” e gioiosi; abbandonate ogni considerazione di fama e ricchezza, dimenticate i pregiudizi di razza e sesso. L’ardore della pratica deve unirsi ad un’atmosfera di ricerca interiore. Siate sinceri…;
  5. Se entrate a far parte della nostra Associazione accettate le regole, seguendo con buona volontà gli insegnanti e rispettando la gerarchia dei gradi.
  6. Vi sono richieste tre qualità: una buona educazione, una grande fiducia nel Maestro liberamente scelto, un grande amore per il Taekwondo.
  7. Le regole tradizionali che vi vengono insegnate e l’atteggiamento mentale che vi viene suggerito non sono delle mortificazioni imposte a chi pratica, ma formano un costume che favorisce un lavoro collettivo e il progresso individuale;
  8. Dovete essere puliti nel corpo e nel costume; entrate nel dojo con il piede sinistro e ne uscite con il destro, disponete le calzature ordinatamente con la punta rivolta al dojo, portate rispetto ad ogni cosa, non mostratevi a torso nudo, osservate gli orari;
  9. Eseguite con cura i saluti tradizionali, ma state attenti a non abusarne, coltivate rispetto e gratitudine per il Maestro e i compagni di pratica;
  10. Parlate il meno possibile. Controllate i vostri pensieri concentrandoli su quanto fate, non distraetevi, non contribuite a distrarre gli altri.

La capacità di ascoltare grandi maestri, la capacità di osservare, la capacità di ascoltare me stesso ed essere consapevole della strada percorsa, la curiosità, la grande umiltà e tanto sudore mi ha portato a 38 anni a conquistare una medaglia al mondiale; siate insaziabili, siate energici, siate consapevoli, non abbiate paura ed ogni ostacolo ed ogni limite cadrà.

M° L. Clemente

WORLD MASTER GAMES 2013